Archivi tag: Comportamento

Reazione a catena

Sapete cos’è una reazione a catena ? No ? Vi spiego dov’è…

Per cominciare, la televisione ha mostrato gravi segni di debolezza. Finché non la cambiamo, Claire e Momo pensano di poterne prendere una un po’ più grande. Allora si sono accorti che il mobile attuale sarebbe troppo piccolo.

Poiché gli armadi economici dell’ufficio di Momo erano già stati rammendati più volte e non chiudevano più veramente, i nostri domestici si sono detti che potevano essere sostituiti dagli armadi del salotto. Così fecero questo cambiamento. Il nostro salone sembrò così :

Dopo un viaggio da Ikea, qualche ora di montaggio, e una buona serie di parolacce, il nostro salotto aveva ritrovato un aspetto normale. Potevamo passare di nuovo dall’albero a gato (a destra) alla nostra scala (a sinistra). Ma non potevamo più andare sui nostri armadi adorati, poiché ora erano nell’ufficio di Momo…

Momo ha deciso di castrare la sua scrivania, ma guardate cos’ha fatto per farci tornare a girovagare sui nostri armadi :

Bello, vero ?

La mia dolce piccola sorella è una cacciatrice terribile


Il sole brillava, i fiori infioravano, gli uccelli cantavano, e Pixie cacciava… Era un cardellino. Claire lo sa perché Pixie è venuto a mostrargli la sua preda alla cucina prima di scendere di nuovo al giardino.

Ha giocato un momento col suo uccello prima di darmelo. Un vero lavoro di squadra : caccia, mangio !

Occorrerebbe ugualmente che si decida a mangiare le sue prede un giorno : vado ad aumentare di peso con questo sistema, io… È vero, è presto tutti i giorni doppia razione !

La comunicazione felina per principiante

Col passare del tempo, vostri addomesticati sono diventati più o meno esperti in comunicazione con voi : avete imparato reciprocamente a decodificare il vostro linguaggio verbale e no-verbale, ed ad interpretare simultaneamente parecchi segnali dato.
feline communication
Ci rivolgiamo agli uomini non addomesticati, così come ai futuri addomesticati. Immaginate che incrociate un gatto nella via, o da qualcuno. Questo gatto vi guarda, o non. Emette dei suoni, o non. Si tiene di un certo modo.

Come comprendere un gatto (livello principiante) ?

Ascoltate : se il gatto mugugna o ringhi, non è meglio avvicinarlo !

Guardate : guardate gli occhi, la posizione degli orecchi, e la coda del gatto : un perito in comunicazione felina avrà delle notizie molto sottili combinando queste tre notizie, ma un principiante potrà già comprendere in grosso il messaggio di base.

angry cat

By Hannibal Poenaru from near Paris, France (flickr.com) [CC BY-SA 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0)], via Wikimedia Commons

Occhi

  • palpebre socchiuse : comodità
  • palpebre sbarrate e pupille dilatate : aggressività o timore
  • sguardo fisso : attenzione !

Orecchi

  • raddrizzate verso l’avanti : interesse
  • ripiegate verso la parte posteriore : minaccia o timore (orecchi bassi)
  • ripiegate da parte, come un aeroplano : collera

Coda

  • non irta, verticale, rettilineo (estremità ricurva o no) : accoglienza amichevole, contentezza
  • non irta, orizzontale : interesse, curiosità, neutro
  • rizzata, verticale, rettilineo : aggressività
  • rizzata, basso, rettilineo : paura
  • ripiegata contro le zampe o sotto il ventre : inquietudine, paura
  • movimento dell’estremità : piccolo fastidio
  • movimento veloce : eccitazione
  • movimento irregolare : grande fastidio

La comunicazione felina è certamente, molto più elaborata : la nostra posizione, le nostre mimiche, i nostri spostamenti, tutti questi altri elementi danno anche delle notizie agli uomini che possono comprenderli. Lo ripetiamo, questo che vi abbiamo presentato rappresenta qui il B-A-BA della comunicazione felina per umano principiante. Abbiamo lasciato volontariamente da parte parecchi segnali visuali ed acustici che la maggioranza degli addomesticati sa riconoscere.
feline communication
Tra noi, tra gatti, comunichiamo tanto enormemente per messaggi chimici : depositi di urina o di sterchi, secrezioni delle nostre ghiandole depositate nell’ambiente naturale, o ancora secrezioni ed odori che diffondono direttamente di noi. Questa forma di linguaggio resta tuttavia inaccessibile agli uomini : non hanno l’odorato abbastanza evoluto, ed il loro organo vomero-nasale è vestigiale da molto molto tempo. In altri termini, sono sottoequipaggiati !