Archivi tag: Educazione

È il mio gatto intelligente ?

Cos’è l’intelligenza ? O meglio, quali sono le diverse caratteristiche di una forma di intelligenza ?

L’intelligenza è un concetto molto complesso ancora mal definito : non esiste ancora un consenso scientifico per una definizione precisa. Infatti, la genetica, le sostanze ingerite dalla madre durante la gravidanza, la nutrizione, o anche l’ambiente hanno un’influenza sullo sviluppo dell’intelligenza, lasciando migliaia di possibilità per un gattino di diventare un genio felino… o no.

Per noi, l’intelligenza è la capacità di comprendere, imparare e adattarsi a nuove situazioni, e di modificare il suo ambiente per adattarlo alle sue esigenze.

Is my cat smart - Zorro on the heater

Ci è voluto molto tempo perché la nozione di intelligenza animale fosse ammessa e misurata in condizioni corrette : gli animali sono stati dapprima sottoposti a test analoghi a quelli che vengono fatti passare ai bambini. Questo modo di fare è ovviamente distorto, poiché ignora completamente le esigenze specifiche di specie diverse e l’ambiente in cui esse si evolvono. Si misura l’intelligenza di un elefante dalla sua capacità di arrampicarsi sugli alberi, o l’intelligenza di un essere umano alla sua capacità di cacciare i topi in un campo ?

Is my cat smart - Pixie on her trunk

Come faccio a sapere se il mio gatto è intelligente o no ?

È questo il punto ! Vi abbiamo preparato una piccola carrellata di diverse caratteristiche dell’intelligenza felina :

  • Il vostro gatto è creativo ? Ha trovato come aprire il ripostiglio che ritenevate inviolabile ?
  • Il vostro gatto ha la capacità di concentrarsi ? Può stare ore ad aspettare la lucertola che si è infilata sotto l’armadio, o a cacciare all’agguato tra i cespugli ?
  • Il vostro gatto ha buona memoria ? Se è un gatto esterno, sa ritrovare la strada per casa ?
  • Il vostro gatto ha la capacità di formare dei concetti ? Per esempio, ali + nero + bzzz = mosca = gnam, ali + strisce nero e giallo + bzzz = vespa = ohi, PERICOLOSO
  • Il vostro gatto è in grado di imparare nuovi comportamenti ?
    – per esperienza diretta : non reagire sentendo l’aspirapolvere, andare in cucina quando la porta del frigo si apre a fine giornata, miagolare forte e a lungo perché un umano mi dia un dolcetto, gioca con me o mi apre la porta, scoprendo le leccornie nascoste in un vassoio da gioco, …
    – per trasmissione : uccidere una preda osservando come fa un gatto più esperto, aprire una porta premendo la maniglia, …
  • Il vostro gatto sa usare il suo corpo con precisione ? È abile ? Sa usare i suoi artigli o i suoi denti per aprire un sacchetto di leccornie ?
  • Il vostro gatto mostra intelligenza emotiva ? Riconosce le vostre emozioni e agisce in modo diverso a seconda di esse ?

Se avete risposto SI a molte di queste domande, senza dubbio, il vostro gatto è intelligente ! Un allenamento specifico può anche aiutarlo a sviluppare capacità incredibili.

I gatti e i loro addomesticati sono tuttavia uguali di fronte all’invecchiamento nel senso che questo fenomeno può diminuire le loro facoltà cognitive.

Is my cat smart - Pixie wondering

Per saperne di più…

Per saperne di più sull’intelligenza animale, vi raccomandiamo « Siamo così intelligenti da capire l’intelligenza degli animali ? » , Frans De Waal, 2016.
Per saperne di più sulla capacità di apprendimento del gatto, vi consigliamo «The Trainable Cat: How to Make Life Happier for You and Your Cat», John Bradshaw, 2016.
Sono due opere che abbiamo trovato molto complete, interessanti e facili da leggere.

Quali manifestazioni di intelligenza avete osservato nel vostro gatto ? Ditecelo nei vostri commenti !

Giornata Mondiale degli Animali

Oggi, vogliamo alzare lo statuto degli animali per migliorare nel mondo intero i loro standard di benessere.

World Animal Day 2017

Come celebrare la Giornata Mondiale degli Animali ?

  • Adottate un animale.
  • Patrocinate un animale.
  • Organizzate una colletta di fondi per la vostra fondazione benefica preferita
  • Offrite il vostro aiuto ad un gruppo di protezione della vita selvaggia locale.
  • Fate un dono ad un rifugio locale.
  • Ringraziate il personale del vostro rifugio locale.
  • Ringraziate il vostro veterinario.
  • Rendete il vostro giardino accogliente per la fauna e la flora selvaggia.
  • Coccolate il vostro animale di compagnia.
  • Fate saltare la parola !

Il sviluppo del gattino 2/2

Le fasi dello sviluppo del gattino

Le fasi dello sviluppo del gattino di cui parliamo oggi sono qui la fase di socializzazione e la pubertà ; la fase prato-natale e la fase neonatale vi sono presentate in un articolo precedente.

La fase di socializzazione

Questo periodo che va della 2-3 settimana, alla 7-9 settimana, è un periodo chiave : condiziona tutta la vita a venire del gattino.

Il gattino apprende primo che è un gatto : è il processo di imprinting. Riconosce i suoi simili costeggiandoli. Anche un gattino orfano può impregnarsi per quanto abbia l’opportunità di passare del tempo con altri gatti adulti. Contrariamente al habituation o alla socializzazione con altre specie, il processo di imprinting è un apprendistato duraturo che non necessita di essere intrattenuto tutto lungo la vita del gatto. Il gattino impara anche a comunicare ed interagire seguendo le regole di vita dei gatti.
Pixie mai 2014
Verso 21 giorni, il suo odorato gli permette di segnare il luogo di eliminazione che è lontano del nido. Il gattino è fisicamente capace di fare i suoi bisogni da soli, ed egli osserva come fatto sua madre : diventa proprio.

Secondo l’ambiente naturale in che vive, il gattino apprende che esistono dei «specie amiche” con che può comunicare e può interagire : uomini, cani, …

Adesso che può vedere, sentire, e spostarsi, può esplorare il suo ambiente naturale. Impara ad adattarsi a diverse situazioni ed a rispondere a diverse stimolazioni auditive, visuali, olfattive, o tattili.
exploration
Le sue nuove abilità motore gli permettono giocare fin dalla 2 settimana. Il gioco permette al gattino di apprendere gli autocontrolli : controllo della sua forza e dei suoi movimenti, e capacità a giocare senza morso e senza artigli. I denti di latte appaiono verso 4 settimane : la gatta rimprovera vivamente il suo gattino se gioca a mordicchiare la sua coda o i suoi orecchi, o se gli fa poppando male. Quando i gattini giocano insieme, i morsi o graffi provocano delle grida di dolori e talvolta l’arresto del gioco. La madre può intervenire anche per calmare tutti questi piccoli affinché i gattini imparano a controllarsi.

Della fine della fase di socializzazione all’inizio della pubertà, il gattino continua i suoi apprendistati.
Pixie septembre 2014

La fase di pubertà

Come per gli uomini, sono delle modifiche ormonali che trascinano delle modifiche fisiche e fisiologiche. Le ghiandole genitali diventano funzionali, il gattino si sviluppa ancora fisicamente ed aumenta di peso, il comportamento si differenzia tra i maschi e le femmine, la marchiatura urinaria ed il primo calore appaiono a questo momento. Secondo la razza del gatto e l’ambiente naturale in che si evolve, la pubertà sopraggiunge tra 4 e 18 mesi. È dunque meglio essere vigile abbastanza presto !

Un gran numero di ostacoli si drizzano sulla strada dello sviluppo armonioso di un gattino orfano dunque : votiamo un’ammirazione senza limite a tutti gli uomini che accompagnano i gattini orfani su questa lunga strada, e li aiutano a diventare dei gatti bene con se stesso.

E dopo ?

Il nostro gattino è adulto tra poco ; va a continuare ad apprendere (o a dimenticare certi apprendistati non tenuti) tutto lungo la sua vita.
Pixie adulte

Fonti :
Philippe Bocion «Le développement du comportement du chat» (corso)
Valérie Dramard «Le comportement du chat» (libro)
Grazie alla nostra amica Alexandra per la foto dei gattini nato nella notte dal 30 al 31 marzo 2017.